Un weekend ricco di eventi aspettando … san Lorenzo

🟩🟩 Sentieri letterari
➡➡ Escursione naturalistica con letture di testi di Libero de Libero con la Guida Ambientale Escursionista Andrea Patriarca e l’attore teatrale Andrea Rega
📆📆venerdì 6 agosto ore 19:30
📌📌Valletonda – Fondi
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Viaggi nel tempo
➡➡Racconto multimediale
📆📆 sabato 7 agosto ore 21.00, 21.45, 22.30
📌📌 Torre di Mola – Formia
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Tramonti Spignesi, Monte Civita da Spigno Saturnia Superiore
➡➡ Escursione con guida sul Monte Civita
📆📆 domenica 8 agosto ore 18:00
📌📌 Spigno Saturnia – piazza Spigno Saturnia superiore
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Dialoghi con Dante, passato e presente
➡➡illustra l’avv. Massimo Basile, voce narrante Francesca Rasi, Leonardo Caione
➡➡visita guidata a cura della guida Giancarlo Pagliaroli
➡➡musiche con il duo Anxur
📆📆 domenica 8 agosto ore 18:00
📌📌 Monumento Naturale Mola della Corte Settecannelle – Fondi
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Vie degli Aurunci
➡➡Escursione storico-naturalistica: il borgo medievale di Pico, la cittadina medievale, il castello e il parco letterario
📆📆 domenica 8 agosto
📌📌 Pico – FR
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 A spasso nella storia
➡➡tra unicità e bellezze del Parco Naturale dei Monti Aurunci
➡➡escursione e rievocazioen storica
➡➡attività didattica rivolta ai bambini
📆📆 domenica 8 agosto ore 09:00
📌📌 Esperia – FR
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Aspettando San Lorenzo – Note da Oscar, concerto gratuito
➡➡ un viaggio musicale attraverso le più belle melodie dal ‘900 ad oggi: Verdi, Puccini, Piovani, Morricone, Rota e molti altri
➡➡ M. Virgilio Volante (pianoforte) – M. Alessandro Minci (chitarra)
📆📆 lunedì 9 agosto ore 21:00
📌📌 Villa comunale Cassino
👉 Informazioni sul Green Pass e prenotazioni 👇👇👇

L’estate delle Meraviglie, gli eventi del prossimo weekend nel Parco

sabato 24 e domenica 25 luglio: “Impressioni della Storia”

Concorso fotografico: caccia al tesoro fotografica sul territorio, monumenti, luoghi e realtà paesaggistica

orario: 8:00 – comune di Ausonia e territorio limitrofo

Info e Prenotazione al n° 331 3124358 Referente Vittorio Piccolino

 

 


lunedì 26 luglio – “Arte Bianca e legame con la propria terra: Alessandro Lo Stocco si racconta”

Iniziativa culturale e naturalistica: Arte Bianca nell’antico mulino Mola della Corte, visite guidate al laghetto e intrattenimento musicale

orario: 11:00-13:00 / 19:30-22:00 – Monumento naturale Mola della Corte Settecannelle

Info e prenotazione al n° 340 4193359 Referente Capotosto Giuseppe

Ass. HoReCa Fondi Uniti

 

Disposizioni per il campeggio libero nel Parco Naturale dei Monti Aurunci

E’ indispensabile la preventiva autorizzazione scritta del Sindaco alle attività di campeggio in aree appositamente individuate.
Le attività possono essere autorizzate nel rispetto delle seguenti prescrizioni:
− Si potrà autorizzare il campeggio esclusivamente in aree appositamente individuate;
− ogni autorizzazione rilasciata dovrà avere una numerazione progressiva, ben visibile e riscontrabile sui luoghi di campeggio;
− la circolazione dei mezzi di rifornimento (regolarmente autorizzati), è consentita solo sulle strade asfaltate o in terra battuta presenti sul luogo;
− le autovetture dovranno essere parcheggiate su piazzole o slarghi presenti nella zona, e non dovranno pertanto sostare sul manto erboso;
− la dimensione dei gruppi di persone deve essere tale da evitare qualsiasi forma di assembramento e i gruppi di persone devono distare non meno di 300 mt. l’uno dall’altro, al fine di ridurre al minimo l’impatto sui luoghi interessati;
− la permanenza nella zona di campeggio non potrà superare i 15 giorni;
− ciascun gruppo dovrà essere dotato di mezzi idonei per lo spegnimento di incendi (badili e flabelli battifiamma);
− eventuali latrine, costituite da piccole buche, dovranno essere localizzate lontano da sorgenti, impluvi, doline e gestite gettando dopo ogni uso della paglia e dell’ossido di calcio per la disinfestazione. Al termine del campeggio, le buche dovranno essere colmate di terra ed il terreno circostante dovrà essere conguagliato e costipato;
− è severamente vietato il danneggiamento del soprassuolo boschivo;
− è severamente vietato disturbare gli animali selvatici e al pascolo;
− dovrà essere evitato assolutamente l’inquinamento delle acque, delle sorgenti e dei fontanili con detersivi ed altri prodotti inquinanti;
− è severamente vietato scavare canalette di gronda, fossi o altro intorno alle tende;
− le rocce anche quelle più piccole non vanno mai rimosse;
− è severamente vietato abbandonare rifiuti di qualsiasi tipo;
− la raccolta dei rifiuti è predisposta dal piano per lo smaltimento degli stessi, vigente nel Comune di appartenenza che prevede la raccolta differenziata;
− per cucinare, i gruppi dovranno utilizzare fornelli sopraelevati, posizionati in zone sicure, che dovranno essere spenti accuratamente dopo il loro utilizzo;
− sono vietati schiamazzi di qualsiasi tipo, radio e fonoriproduttori dovranno essere utilizzati con moderazione con l’ausilio di cuffie e/o a volume bassissimo;
− alla fine del campeggio dovrà essere dedicata particolare cura alla cancellazione di qualsiasi traccia di campeggio, con lo spirito di lasciare il posto in condizioni migliori di come è stato trovato;
− il campeggio dovrà essere svolto nel rispetto di tutte le altre eventuali regole, e in particolare della legge n. 394/91 “legge quadro sulle aree protette” e L.R. n.29/97 “Norme in materia di aree naturali protette regionali”;
− il campeggio dovrà essere svolto nel rispetto di tutte le misure precauzionali per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19.

Le autorizzazioni rilasciate, indicanti in maniera precisa il numero dei campeggiatori, il numero progressivo dell’area interessata, il responsabile di ciascun gruppo (di età non inferiore ai 18 anni) e il luogo esatto su mappa catastale dell’accampamento, dovranno pervenire a questo Ente Parco, prima dell’inizio del campeggio, affinchè siano attivate tutte le misure di tutela e di controllo.

“Estate nel Parco Aurunci”, gli eventi del prossimo weekend

17/07/2021 “In viaggio nella storia” Ass. LESTRIGONIA

18:30 Sito archeologico Appia Antica Itri/Fondi (Lt)

Info e Prenotazioni al n° 339 2217202, Referente Chiara Bocchino,

e-mail associazionelestrigonia@gmail.com

Visita guidata storico-naturalistica: alla scoperta dell’ Appia Antica, Regina Viarum, itinerario teatralizzato, personaggi in costume d’epoca

 

 


17/07/2021 “Vie degli Aurunci” LUCIA LO RUSSO

07:45 Borgo di Castellone Formia (Lt) “Referente: Lucia Lo Russo
Email: tourguidelucia@gmail.com
Tel./Whatsapp: +39/ 3406234872
Si prega di prenotare tramite messaggio whatsapp

” Escursione storico-naturalistica: dal borgo di Castellone a Santa Maria La Noce, vestigia romane e medievali, monastero di S. Erasmo, Torre di Castellone e il Teatro Romano

 

 


17 e 18 luglio 2021 “Natura(l)mente fiabe e burattini: in cammino verso il Festival della Fiaba” APS ARCIPELAGO 10:00 Piazza Municipio Campodimele (Lt)

Info e Prenotazioni al n° 331 1632532 Referente Giuseppe Errico agenziarcipelago@gmail.com

Rassegna artistico-culturale: Laboratori sulla Fiaba…un paese incantato

 

 

 

 


18/07/2021 “Natura nel Parco dei Monti Aurunci” OdV ANGELI dell’ AMBIENTE

09:00 Località Biviano Spigno Saturnia (Lt)

Info e Prenotazioni al n° 392 2464142

e-mail angelidellambiente@gmail.com Visite guidate storico-naturalistiche, alla scoperta dell’ Anello di Biviano e Fontana la Ripa.


18/07/2021 “Sentieri Letterari” ANDREA PATRIARCA

09:00 Convento Sant’Onofrio Campodimele (Lt)

Info e Prenotazione ai n° 333 1188161 / 327 0897299

Referente Andrea Patriarca Visita guidata storico-naturalistica: sentiero di Sant’ Onofrio e letture su Tommaso Landolfi

Dissesto geologico: avviato lo studio lungo il sentiero che porta all’Eremo di “San Michele”

Dissesto geologici, è iniziata da Formia la collaborazione tra l’Università di Napoli e il Parco Naturale dei Monti Aurunci

Il 24 giugno scorso ha preso l’avvio, lungo il sentiero che dal rifugio Pornito, a Formia, porta alla statua del Cristo Redentore, l’attività di campo a cura del DiSTAR (Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse) dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

effetti del dissestoL’attività si inquadra in una convenzione di ricerca sottoscritta nei mesi scorsi dal DiSTAR e dal Parco Naturale dei Monti Aurunci, con l’obiettivo di condurre uno studio geologico-tecnico sui dissesti di versante che minacciano la sicurezza del sentiero.

La prima ricognizione sul terreno ha consentito di identificare le principali tipologie di dissesto (crolli e ribaltamenti in roccia, colate/valanghe di detrito) che interferiscono, in molti tratti, con il sentiero, rendendone problematica la fruizione.

Lo studio affidato al DiSTAR porterà alla definizione delle condizioni di suscettibilità da frana e del conseguente rischio che caratterizza i luoghi d’interesse, in vista di successive azioni che l’Ente Parco intende intraprendere per la messa in sicurezza del sentiero.

Hanno preso parte al sopralluogo il Direttore dell’Ente Parco Giorgio De Marchis, il prof. Domenico Calcaterra Direttore del DISTAR, il dr. Diego Di Martire, il dr. Luigi Guerriero, la dr.ssa Miriam Limongiello e il dr. Benedetto Casale.

“Lo studio che sarà realizzato dal DISTAR in collaborazione con gli uffici dell’Ente Parco servirà ad individuare le azione da mettere in campo per la sicurezza del sentiero, nella fase successiva verranno coinvolti il comune di Formia e la comunità montana al fine di condividere il progetto e le modalità di intervento. Si tratta di un importante studio su un territorio vulnerabile”, è stata la dichiarazione del direttore del Parco, De Marchis.

Bando Estate 2021 nel Parco Naturale dei Monti Aurunci

Il 2021 dovrebbe essere, nonostante l’emergenza epidemiologica da Covid-19 ancora in atto, un anno significativo per la ripresa graduale delle attività in presenza, sebbene con nuove e diverse modalità di progettazione e realizzazione. Le Aree naturali protette, istituzionalmente caratterizzate dall’esistenza di ambienti naturali e culturali importanti, con un considerevole livello di conservazione di ecosistemi e con notevoli presenze storiche archeologiche, rappresentano i luoghi ideali per attuare in sicurezza, e generalmente all’aperto, un programma di attività che promuovano il territorio del Parco e delle Riserve Naturali e il rilancio di un turismo sostenibile.

L’Ente regionale Parco Naturale dei Monti Aurunci, nonostante il comprensibile periodo di incertezza progettuale dei prossimi mesi, intende raccogliere proposte da parte di diversi operatori per la realizzazione di attività finalizzate alla conoscenza e alla promozione del territorio delle aree protette regionali che gestisce.
Per questo motivo, e considerate le programmazioni realizzate negli anni precedenti, l’Ente Parco propone il programma “Estate 2021 nel Parco Naturale dei Monti Aurunci”. Un calendario di eventi e attività, da realizzare preferibilmente nei giorni festivi e prefestivi, fermo restando le attività seriali proposte periodicamente, e in concomitanza delle giornate di particolari ricorrenze internazionali e/o nazionali.

Le attività inserite nella programmazione dovranno essere uno strumento per far conoscere ai turisti e visitatori il territorio protetto gestito dall’Ente Parco e le zone limitrofe, scoprendone la natura, i paesaggi, gli aspetti storico-culturali, enogastronomici, archeologici, nel rispetto dell’ambiente e delle comunità locali. Al fine di permettere la condivisione di esperienze e punti di vista sullo sviluppo sostenibile del turismo nel territorio dell’Ente Parco e facilitare la collaborazione con l’Ente gestore, ai proponenti sarà richiesto di partecipare a incontri organizzati dall’Ente su piattaforme disponibili per video conferenze on-line, che potranno essere realizzati successivamente alla data di scadenza del presente Avviso.

Avviso

Modulo presentazione iniziative

Promuovere lo sviluppo sostenibile, accordo tra Parco e IC Amante Fondi

Coniugare e soprattutto promuovere lo sviluppo sostenibile e la legalità ambientale attraverso seminari e laboratori.
Un ciclo formativo triennale, che nasce dal progetto Il Capitale Naturale, per dare agli studenti un’adeguata cultura ambientale per il vivere quotidiano.
Il Parco Naturale dei Monti Aurunci e l’Istituto Comprensivo Amante di Fondi, con la collaborazione dei carabinieri per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare del comando provinciale di Latina, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa.
Un patto in linea con quanto indicato dal Ministero dell’Università e della Ricerca per la promozione nelle giovani generazioni del processo di crescita come cittadini consapevoli e responsabili. Cittadini del domani che, nella quotidianità dei comportamenti, esercitino il rispetto dell’ambiente in cui si vive, e dove la scuola, la famiglia e non da ultimo il Parco Naturale dei Monti Aurunci, che gestisce la principale area protetta del sud Lazio, sono i principali attori del processo formativo.
“Il Parco e l’Istituto Comprensivo – viene spiegato nella convenzione- s’impegnano a promuovere lo sviluppo di una diffusa cultura della sostenibilità, del rispetto dell’ambiente e della cooperazione internazionale, attraverso la promozione di stili di vita sostenibili, di norme e tradizioni, quali momenti rilevanti delle attività scolastiche curricolari ed extracurriculari”. Per offrire agli studenti “un aggregato di informazioni e conoscenze interdisciplinari aggiornate sullo stato dell’ecosistema e sulle complesse relazioni che legano ambiente, energia, clima e sviluppo globale”.

La firma dalla convenzione alla presenza del presidente e del direttore del Parco, rispettivamente Marco Delle Cese e Giorgio De Marchis e dalla dirigente scolastica Annarita del Sole, c’è stata ieri mattina nella sede del Monumento naturale di Mola della corte Settecannelle.

All’evento ha partecipato una rappresentanza degli alunni costituita dalle classi 3C2 e 3D1 accompagnati dai docenti referenti del progetto.

Settimana Europea dei Parchi, escursioni e attività nel Parco

A maggio si celebra la “Settimana europea dei Parchi”. Il Parco naturale dei Monti Aurunci, insieme alle altre aree naturali protette del Lazio, organizza una serie di eventi che culmineranno il 24 maggio in occasione della Giornata europea dei Parchi.

Durante il prossimo weekend e nella giornata di lunedì 24 maggio l’Ente parco ha organizzato alcune iniziative gratuite con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sulla conservazione degli habitat naturali,  e sul rafforzamento della connessione tra natura e genere umano.

Sabato 22 maggio dalle 9:00 alle 13:00 escursione nel Monumento naturale di Montecassino sulla Cavendish Road, dalle 16:00 alle 0:00 escursione all’Eremo di San Michele Arcangelo e sul Monte “Redentore” nel Parco Naturale dei Monti Aurunci.

Lunedì 24 maggio dalle 9:00 alle 18:30 visite guidate presso il Monumento naturale Mola della Corte – Settecannelle a Fondi

Prenotazione escursioni: Guide AIGAE Massimo Amoroso e Manuela Capotosto – 347 5087535, 349 7198164

Visita Guidata Settecannelle: 389 6868479

 

Il valore del territorio tra prodotto e natura

Sabato 17 aprile a partire dalle ore 10:30 in diretta sulla pagina Facebook e sul Canale Youtube della Compagnia dei Lepini si terrà l’interessante convegno promosso dall’ente lepino su “Il valore del territorio tra prodotto e natura”.

Il Direttore del Parco Naturale dei Monti Aurunci parlerà delle esperienze nel campo della promozione del prodotto tipico locale nell’area Parco e delle attività in fase di programmazione per la valorizzazione del territorio attraverso la narrazione dei prodotti e delle esperienze naturalistiche.

Interverranno al convegno, gli amministratori dell’area lepina, il Direttore regionale della direzione regionale Capitale Naturale Vito Consoli e il neo assessore alla Transizione ecologica Roberta Lombardi.

5 edizione della XCP dei Lupi – Parco dei Monti Aurunci

I lupi degli Aurunci non si arrendono mai, questo un po’ il motto che sostiene la 5 edizione della XCP dei Lupi – Parco dei Monti Aurunci, gara di valenza nazionale (ID gara 157049), che malgrado la situazione di emergenza sanitaria che ci vede tutti coinvolti, si terrà il 18 aprile 2021 come sempre nella suggestiva cornice del borgo di Pico (FR) e del territorio dei Monti Aurunci, comprensorio montano che lo circonda.

L’edizione di quest’anno vanta una caratura nazionale pertanto la partecipazione degli atleti potrà avvenire anche spostandosi da altre regioni, salvo restrizioni agli spostamenti dell’ultimo momento.

Il percorso di gara quest’anno vedrà una variazione al tema, con tragitti rinnovati per rendere sempre nuova una competizione che ogni anno vede partecipare numerosissimi atleti da tutta Italia.

Il tracciato infatti consisterà in un circuito di 40 km e 1600 mt di dislivello, ovviamente non mancheranno single track e difficolta tecniche per mettere alla prova gli atleti, come al solito non sarà una passeggiata!

Un substrato di terra compatta ma al contempo ricco di rocce affioranti, richiede abilità tecniche e di equilibrio nonché robusti pneumatici con buon grip in grado di sapersi adattare alle repentine variazioni del terreno che si affronta lungo il percorso.

Per tutti gli interessati le iscrizioni possono avvenire tramite il sito web di Endu www.endu.com al costo di € 25.00, importo che sarà rimborsato in caso di annullamento della competizione per motivi legati esclusivamente all’emergenza sanitaria COVID19, annullamento che sarà eventualmente comunicato su tutti i canali di comunicazione dell’ASD MTB Pico.

Per chi avesse già l’abbonamento al circuito Terre Ciociare 2020, si ricorda che la stessa iscrizione rimane valida a tutti gli effetti e pertanto non è necessario ripetere nuovamente la procedura.