I Cieli del Lazio – Passeggiata con la notte… Con la testa tra le stelle

In occasione della Settimana Europea dei Parchi, Il Parco Naturale dei Monti Aurunci, con la collaborazione di guide ambientali qualificate organizza per venerdì 18 maggio alle ore 20.30 in località zona Pornito Formia (Monte Redentore) l’evento

 

PASSEGGIATA CON LA NOTTE

Quando il Sole tramonta e il buio avvolge il paesaggio, un mondo nuovo si accende. I suoni si amplificano, il modo di percepire l’ambiente si fa più sensibile e…la magia della notte si compie. Una serata per passeggiare con la notte, scoprirne i segreti e le creature che la vivono.

a seguire…

CON LA TESTA TRA LE STELLE

Ci affascinano, ci fanno sognare, affidiamo a loro i nostri desideri:  sono le stelle, scintille luminose della notte. In compagnia di un Astronomo, le osserveremo a occhio nudo, scopriremo i loro segreti, la loro evoluzione e le differenze con gli altri corpi celesti.

In compagnia di Valeria De Meo e Daniele Ruggieri Guide Ambientali accreditate dal Parco.

 

Le attività sono interamente gratuite e aperte a tutti.

È  consigliata la prenotazione: Ente Parco 0771/598114 info@parcoaurunci.it oppure Valeria De Meo 328.6798798 – Daniele Ruggieri 320.7045652 –

EQUIPAGGIAMENTO E COSA PORTARE: scarponcini – giacca a vento – zainetto – borraccia – eventuale mantella antipioggia (verificare le previsioni meteo) – vestiario adatto alla temperatura della stagione – le zanzare e altri insetti fanno parte della biodiversità.

Il Parco dei Monti Aurunci all’Appia Day 2018

Il Parco Naturale dei Monti Aurunci,  sarà presente con il proprio stand durante l’Appia Day 2018 che si terrà domenica 13 maggio nello scenario dell’Appia Antica nel comune di Roma.

Una giornata straordinaria per celebrare l’antico fascino della “Regina Viarum” che nel tratto tra Fondi e Formia attraversa le asperità dei Monti Aurunci oltrepassando il valico di Itri.

Un percorso ricco di storia che fonde archeologia e natura in un contesto unico, che deve essere vissuto nella sua interezza. Durante l’Appia day sarà possibile visitare gratuitamente i monumenti presenti sull’itinerario   e partecipare agli eventi organizzati lungo il percorso tra Roma e Brindisi, alcuni dei quali organizzati nel Parco Naturale dei Monti Aurunci.

Appia Day: laboratori e visite guidate nel Parco dei Monti Aurunci

Il Parco dei Monti Aurunci, nell’ambito del programma di educazione ambientale ha organizzato, in occasione degli eventi collegati con l’Appia Day 2018, due eventi che si terranno lungo il tracciato dell’Appia Antica tra Fondi e Itri.

Giovedì 10 maggio e martedì 15 maggio si terrà il laboratorio: “Appia Antica, la via Francigena del Sud, tra natura, storia, architettura, archeologia” – Cercacultura Visita Guidata.

Let’s Trail, il 13 maggio la 3a edizione nella splendida cornice dei Monti Aurunci

L’“ASD Poligolfo” organizza una gara podistica in montagna sulla distanza di circa 16 km, con ritrovo e partenza dalla località Pornito di Maranola.
Per la 3a edizione denominata Let’s Trail! “Monti Aurunci-Tra cielo e mare” s’intende mettere in risalto lo spettacolare paesaggio che si gode dalle cime del Parco dei Monti Aurunci con un percorso che partendo dalla località Pornito e seguendo i sentieri CAI porta gli atleti a Monte S. Angelo, Monte Petrella, Fontana di Canale, località Valliera per ritornare infine a Pornito.

#Reforest sud pontino a Spigno Saturnia

Il progetto di riforestazione urbana prosegue in tutta la provincia. Dal vivaio delle piante autoctone di Itri le essenze vengono trapiantate da volontari ambientalisti in aree di proprietà. Dopo Sermoneta è il turno del comune di Spigno Saturnia dove l’associazione Sempre Verde, il comune ed il Parco dei Monti Aurunci in località Capodacqua piantumetanno un’area. Un evento che assume un significato ancora più marcato in occasione dell’Earth Day 2018 in una delle zone della provincia pontina maggiormente colpita dagli incendi.

Domenica l’XPC Lupi degli Aurunci, seconda gara di Mountain Bike del Trofeo Monti Aurunci

Al via il primo “Trofeo dei Monti Aurunci” che da quest’anno premierà i migliori classificati delle due gare in MTB che si svolgono interamente nell’area del Parco.

La prima tappa, “XVIII edizione della Marathon Parco dei Monti Aurunci” si è svolta lo scorso 8 aprile sui percorsi tra Fondi, Campodimele e Lenola, organizzata dall’ASD HGV Cicli Conte Fans Bike di Fondi mentre la seconda “III edizione XCP dei Lupi Parco dei Monti Aurunci” si svolgerà domenica 22 aprile sui percorsi tra Pico e Campodimele, organizzata dall’ASD MTB Pico Lupi degli Aurunci.

Cornice della seconda gara è il “Bike Park dei Monti Aurunci”, un circuito di 22 km di percorsi a diverse difficoltà, allestito con frecce e cartellonistica di fruizione adatto a tutti, bambini, ragazzi e adulti.

Bike Park dei Monti Aurunci, sabato 21 aprile l’inaugurazione

Sabato prossimo alle ore 10:30 presso l’area picnic “Fossa Rotonda” nel Comune di Pico all’interno del Parco Naturale dei Monti Aurunci verrà inaugurato il Bike Park dei Monti Aurunci, un progetto di fruizione sostenibile dell’area naturale protetta realizzato grazie alla sinergia tra il Parco e l’ASD MTB di Pico.

22 km di sentieri, 14 percorsi, 11 single-track rappresentato il punto di partenza di un progetto che punta ad integrare la tutela dell’ambiente e del paesaggio con la fruizione sostenibile.

Il Bike Park dei Monti Aurunci è il primo passo verso la realizzazione di una infrastruttura che verrà implementata con nuove funzionalità e innovazioni tecnologiche per rendere la scoperta degli Aurunci un’esperienza sempre più affascinante e coinvolgente, da consigliare agli amici.

Floracult 2018. Il Vivaio del Parco tra gli espositori del prestigioso evento

Anche quest’anno il vivaio di piante autoctone del Parco dei Monti Aurunci parteciperà con uno stand a FloraCult, prestigioso evento dedicato al florovivaismo amatoriale che si svolgerà dal 20 al 22 aprile ai Casali del Pino (La Storta –Roma).

La nona edizione della mostra promossa da Ilaria Venturini Fendi e curata da Antonella Fornai non è semplicemente una mostra mercato ma una rassegna culturale all’insegna della bellezza delle piante e della eleganza interiore, da sempre destinata a riportare la natura e le pratiche ecosostenibili al centro dell’interesse.

Il Parco Regionale dei Monti Aurunci, riconoscente per essere stato invitato anche quest’anno a Floracult, è consapevole che il vivaio delle piante autoctone di Itri oltre a rappresentare una realtà unica nel suo genere, assolve ad un obiettivo primario di un area protetta : la moltiplicazione delle essenze del territorio e delle piante di interesse agricolo di vecchia coltivazione con tecniche ecosostenibili e di difesa della biodiversità.

Actaplantarum, raduno di botanici nel Parco dei Monti Aurunci

Parte venerdì 13 aprile Actaplantarum, il raduno di botanici provenienti da tutta Italia, che quest’anno vedrà protagonista il Parco Naturale dei Monti Aurunci.

Un fitto programma di tre giorni, con escursioni all’interno dell’area protetta alla presenza di esperti botanici della flora spontanea. Il raduno sarà accompagnato da una pubblicazione sulla flora spontanea curata dalla coordinatrice dell’evento Maria Grazia Lobba.

Siamo lieti di invitare tutti gli appassionati di flora spontanea a partecipare al seguente programma:

Venerdì 13 aprile

Mattina escursione nel Parco di Gianola app.to ore 8.30 presso infopoint con possibilità di percorrere più sentieri.

Pranzo a sacco presso l’area pic nic Le Crocette – Parco Naturale dei Monti Aurunci

Pomeriggio escursione alla Foresta di Sant’Arcangelo – app.to Ore 15.00 sbarra ingresso

Sabato 14 aprile:

escursione alla Cima del Redentore da Valliera – Formia app.to ore 9.00 località Pornito

e visita all’Eremo di San Michele Arcangelo

Pranzo a sacco nell’area attrezzata di Valliera

Domenica 15 aprile:

Visita alle orme di dinosauro e escursione zona San Martino – Esperia app.to ore 10.00 sito

pranzo a sacco presso il Rifugio Portella del CAI di Esperia.

Escursione accompagnata dai soci del CAI di Esperia

In caso di pioggia il programma subirà dei cambiamenti, per info contattare la Sig.ra M.G. Lobba al seguente indirizzo: mglobba@gmail.com

Le escursioni sono libere e senza accompagnatori.

IL PROGETTO 
Il progetto “Acta Plantarum” è un piano di lavoro “open source” finalizzato, principalmente, allo studio della Flora spontanea d’Italia.

Il progetto “open source” si avvale di strumenti come “PHP Bulletin Board” e “Coppermine”, e, al fine della crescita e del raggiungimento degli obiettivi proposti, fa affidamento essenzialmente sulla collaborazione via Internet di chiunque voglia partecipare, pur riconoscendo la piena proprietà e disponibilità delle opere da ciascuno pubblicate, poiché lo sviluppo condiviso del progetto consente un arricchimento personale e una migliore qualità del risultato.

La partecipazione al progetto, che avviene tramite l’invio dei propri contributi attraverso un Forum di discussione, è gratuita ed è preceduta da una semplice registrazione. Ogni iscritto accetta al momento della registrazione di rispettare un regolamento che definisce le poche ma necessarie regole che garantiscono la libera circolazione delle informazioni nel rispetto dei diritti e della personalità del singolo partecipante.

Cuore del progetto è il Forum, suddiviso per argomenti volti principalmente all’approfondimento delle conoscenze relative alle piante spontanee presenti sul territorio italiano e ai loro habitat.

Il Forum, accessibile, interessante, scientificamente corretto, aperto a tutti, contiene dibattiti di elevato significato scientifico, ma vi sono anche spazi in cui trovare conferma ad una determinazione floristica e la possibilità di quesiti da appassionati “neofiti”.

All’interno del progetto sono attive altre aree che contribuiscono agli scopi proposti.

Actaplantarum contiene una ricchissima galleria fotografica in continuo aggiornamento, una serie di schede botaniche delle specie più significative, un glossario illustrato, un dizionario etimologico ed una piccola ma completa descrizione della morfologia vegetale.

Il progetto “Actaplantarum” è un luogo di dialogo ma anche un’occasione di diffusione della cultura naturalistica che coinvolge un numero sempre maggiore di persone istintivamente attratte da far crescere in conoscenza e consapevolezza unitamente al rigore scientifico.

Actaplantarum, altresì, al fine di avere un lavoro tangibile dei dati raccolti tramite Forum, provvede alla pubblicazione di riviste tematiche che trattano di liste flogistiche di aree interessanti, novità per la flora di una Regione o di un territorio più o meno ampio, schede di approfondimento su singole specie, itinerari naturistici e botanici.

Vedi:

http://www.actaplantarum.org/ap_notes/ap_notes.php

In quest’ambito si inserisce il raduno annuale, al quale possono partecipare gli iscritti al Forum, che viene organizzato in un’area di particolare rilevanza botanica, che si svolge, di norma, per tre o più giorni, con escursioni finalizzate al reperimento, alla fotografia ed studio, in loco, delle specie rinvenute, con la presenza di un botanico esperto della flora e di quella particolare zona.

Al raduno può seguire una specifica pubblicazione, così come è avvenuto nel corso del IV Raduno effettuato nell’Appennino Reggiano;

vedi: http://www.actaplantarum.org/ap_notes/pubbl/ActaPlantarum_notes_Febbraio_2012.zero%20.pdf