Monticelli, al via la procedura per l’assegnazione dei locali del Parco

Il centro del Parco a Monticelli si appresta ad entrare nella terza fase del piano di rilancio avviato nel 2019 con il progetto “Ortoterapia” e proseguito nel 2020 con l’apertura del secondo vivaio forestale del Parco.

E’ in corso di pubblicazione l’avviso pubblico per l’affidamento dei locali nella struttura di Monticelli che saranno concessi in locazione ad enti, associazioni o imprese per lo svolgimento di attività compatibili con le finalità dell’area naturale protetta.

Il Bando segue la deliberazione n. 44 del 14/07/2021 con la quale si dava mandato agli uffici di individuare gli immobili del Parco idonei per essere ceduti in locazione a terzi.

 

Suoni “divini” tra le radici della nostra regione

Nell’ambito dell’ESTATE DELLE MERAVIGLIE della Regione Lazio, domenica 22 agosto 2021 dalle 16:30 alle 23:00 a Fondi (LT), il Parco dei Monti Aurunci, in collaborazione con il Parco Naturale Monti Ausoni e Lago di Fondi e l’Ente Parco Riviera di Ulisse, presenta il terzo appuntamento di SUONI “DIVINI” TRA LE RADICI DELLA NOSTRA REGIONE, rassegna di eventi enologico-musicali, realizzati con AIS Lazio- Associazione Italiana Sommelier, a cura di Leeloo- informazione e comunicazione con la direzione artistica di Matteo D’Agostino.

Una giornata tra visite guidate naturalistiche al Monumento Naturale Mola della Corte – Settecannelle – Capodacqua; possibilità di conoscere ed acquistare le eccellenze gastronomiche presso il mercato Natura in Campo e dei produttori locali; degustazioni di vini del territorio e musica presso il Castello Baronale Caetani di Fondi.

Programma (pdf)

Ore 16:30 e ore 17:30 – Visita guidata al Monumento Naturale Mola della Corte- Settecannelle- Capodacqua (max 20 persone a gruppo) su prenotazione con WhatsApp al numero 3896868479;

Dalle 17:30 alle 23:00 – Area Mercato dei produttori di Natura in Campo e dei produttori locali, piazza del Castello Caetani di Fondi;

Ore 20:00 – Racconto dei vini del territorio e degustazione in sicurezza a cura di AIS Lazio, terrazza del Castello Caetani di Fondi(max 60 persone su prenotazione utilizzando il PRESENTE MODULO);

Dalle 21:00 alle 22:00 – Concerto musica classica ALIVE DUO di Flavia Di Tomasso (violino) e Valentina Pellecchia (chitarra), terrazza del Castello Caetani di Fondi (max 60 persone su prenotazione utilizzando il PRESENTE MODULO);

“Prosegue a Fondi in provincia di Latina il ciclo di eventi dedicato alla presentazione dei prodotti agroalimentari ‘Natura in Campo’, il marchio concesso dalla Regione a titolo gratuito agli agricoltori che utilizzano pratiche ecosostenibili nei Parchi regionali. Una tappa che si svolge proprio nella città sede del più grande Mercato Orto Frutticolo d’Italia e tra i più grandi d’Europa – dichiara l’assessora alla Transizione Ecologica e alla Trasformazione Digitale, Roberta Lombardi – Trovo fortemente simbolico che proprio in quest’area produttiva, punto di riferimento per la grande distribuzione, riusciamo a piantare un nuovo seme per l’agroalimentare di qualità ed ecosostenibile, così com’è emblematica la centralità assunta nel programma di escursioni dal Monumento Naturale Mola della Corte – Settecannelle – Capodacqua, che in quanto area protetta rappresenta un tassello del nostro Capitale Naturale regionale messo a disposizione di cittadini e visitatori nell’ottica di un turismo sostenibile e di prossimità. Ma non finisce qui: in autunno tra gli appuntamenti previsti, compatibilmente con le misure di sicurezza anti Covid, anche un ciclo di eventi dedicato agli agricoltori per presentare assieme alle associazioni di categoria il nuovo disciplinare ‘Natura in Campo’ e promuovere le pratiche agricole sostenibili”. 

“Una bellissima rassegna di eventi nei nostri meravigliosi parchi ha accompagnato e sta accompagnando l’estate nel Lazio: tantissimi appuntamenti tra escursioni, visite guidate, spettacoli, musica, degustazioni di vino e dei prodotti Natura in Campo, marchio regionale nato per premiare e promuovere un’agricoltura sostenibile e di qualità capace di convivere in sinergia con la natura e la tutela della biodiversità e del paesaggio dichiara l‘Assessora agricoltura, foreste, promozione della filiera e della cultura del cibo, pari opportunità della Regione Lazio, Enrica Onorati – Un’estate vissuta in sicurezza e nel rispetto delle norme sanitarie, ricchissima di momenti esperienziali per i nostri cittadini e il loro benessere, alla scoperta dei Parchi del Lazio e dei loro prodotti, all’insegna della qualità e della sostenibilità ambientale. Un’ importante occasione per “viaggiare” all’interno del nostro capitale naturale, così ricco e variegato, tra montagne, colline, laghi e mare, nelle suggestive cornici di aree protette e monumenti naturali”. 

“Sarà l’occasione in particolare per scoprire il prezioso Monumento Naturale Mola della Corte – Settecannelle – Capodacqua, che festeggia i suoi primi 20 anni – afferma Giorgio De Marchis, direttore del Parco dei Monti Aurunci – Istituita, infatti, il 21 giugno 2001 per preservare il suo particolare ecosistema, questa piccola Area Protetta di 4 ettari è uno dei pochi esempi nella regione di zone umide, con un paesaggio insolito che rispecchia l’aspetto della pianura pontina prima della bonifica. Assieme al vicino lago di Fondi, ora compreso nel Parco Regionale dei Monti Ausoni, ospita una sorprendente biodiversità. Proprio qui è possibile ammirare varie specie di volatili, rettili e roditori nonché la tipica vegetazione lacustre tra cui specie molto rare”.

CONTATTI UTILI
Ufficio Stampa Leeloo – informazione e comunicazione
ufficiostampa.leeloo@gmail.com
3316176325 – 3316158303 – 3881066358

 

Nasce il distretto turistico Destinazione Lazio meridionale

Approvato e finanziato il progetto per la costituzione della DMO del Lazio Meridionale

L’avviso sulle Destinazioni Turistiche della Regione Lazio ha riscosso un grande successo tra gli enti pubblici e i soggetti privati che hanno a cuore il rilancio turistico.

La Regione Lazio ha comunicato al Parco Naturale dei Monti Aurunci, ente capofila del progetto “Destinazione Lazio Meridionale”, l’approvazione ed il finanziamento del progetto.

L’avviso pubblico si proponeva l’obiettivo ambizioso: promuovere il turismo e valorizzare le eccellenze presenti nei suoi più importanti segmenti (culturale, artistico, archeologico, storico) attraverso la creazione di una DMO Destination Management Organization.

Il progetto presentato dalla compagine pubblico-privata che comprende, oltre al Parco Naturale dei Monti Aurunci  i comuni di Cassino, Castelforte, Gaeta, Itri, Minturno, Pontecorvo, Spigno Saturnia, Santi Cosma e Damiano, il Parco Regionale Riviera d’Ulisse e l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, ed un partenariato di oltre 36 soggetti privati.

A breve verrà indetta l’assemblea costituente dell’Associazione che guiderà il Distretto turistico del Lazio meridionale e in quella sede verrà anche nominato il Dott. Stefano Soglia (docente universitario e consulente di sviluppo turistico-territoriale, che ha coordinato la stesura del progetto di finanziamento), quale Destination manager del distretto turistico Lazio meridionale.

Giorgio De Marchis, Direttore del Parco dei Monti Aurunci in qualità di capofila del progetto, ha infine dichiarato: ”Si tratta di un’occasione importante soprattutto in questi anni di ripresa del settore turistico e la prima nel suo genere nel nostro territorio. La sfida è importante, ma ci sono tutti i presupposti affinché nei 18 mesi in cui sono previste le azioni progettuali si possano avere risultati importanti in termini di innovazione turistica, aumento dei flussi e destagionalizzazione”, nonché porre le basi affinché il nuovo distretto possa crescere e rafforzarsi anche nel medio-lungo periodo”.

Incendi, attacco alla natura e al Parco

Negli ultimi giorni si sono verificati diversi incendi boschivi nell’area del sud Pontino che rientra nel Parco Naturale dei monti a Aurunci, in particolare preoccupa quello nel comune di Spigno Saturnia che impegna i mezzi e le squadre antincendio da otto giorni.

Ettari di biodiversità andati in fumo, con un danno incalcolabile alla natura.

Dura, durissima  presa di posizione che è arrivata del Direttore del Parco Naturale dei Monte Aurunci.

Giorgio De Marchis
Giorgio De Marchis

“Continua l’attacco criminale ai Monti Aurunci, diciamo attacco criminale perché di questo si tratta, per sottrarre ettari di bosco ad un importante presidio della biodiversità. Evidentemente c’è la volontà di tornare indietro e sottrarre una parte importante del territorio alla natura, per farne di nuovo terreno fertile per l’abusivismo edilizio, il taglio di bosco illegale e il pascolo indiscriminato. Il Parco è un presidio per la tutela della natura, un presidio di legalità e questo attacco che viene fatto in una zona particolarmente suggestiva e ricca di risorse naturali non deve passare in osservata. Parliamo di una delle maggiori aree di pregio naturalistico della provincia di Latina e nell’intero territorio nazionale, per questo siamo convinti che solo un’azione investigativa importante, sulla scia di quante già messe in campo dalla Procura di Cassino nel sud del Lazio, possa e debba portare all’individuazione degli autori di questo atto criminale come sono gli incendi dolosi. I responsabili non posso più restare impuniti”.

Un weekend ricco di eventi aspettando … san Lorenzo

🟩🟩 Sentieri letterari
➡➡ Escursione naturalistica con letture di testi di Libero de Libero con la Guida Ambientale Escursionista Andrea Patriarca e l’attore teatrale Andrea Rega
📆📆venerdì 6 agosto ore 19:30
📌📌Valletonda – Fondi
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Viaggi nel tempo
➡➡Racconto multimediale
📆📆 sabato 7 agosto ore 21.00, 21.45, 22.30
📌📌 Torre di Mola – Formia
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Tramonti Spignesi, Monte Civita da Spigno Saturnia Superiore
➡➡ Escursione con guida sul Monte Civita
📆📆 domenica 8 agosto ore 18:00
📌📌 Spigno Saturnia – piazza Spigno Saturnia superiore
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Dialoghi con Dante, passato e presente
➡➡illustra l’avv. Massimo Basile, voce narrante Francesca Rasi, Leonardo Caione
➡➡visita guidata a cura della guida Giancarlo Pagliaroli
➡➡musiche con il duo Anxur
📆📆 domenica 8 agosto ore 18:00
📌📌 Monumento Naturale Mola della Corte Settecannelle – Fondi
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Vie degli Aurunci
➡➡Escursione storico-naturalistica: il borgo medievale di Pico, la cittadina medievale, il castello e il parco letterario
📆📆 domenica 8 agosto
📌📌 Pico – FR
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 A spasso nella storia
➡➡tra unicità e bellezze del Parco Naturale dei Monti Aurunci
➡➡escursione e rievocazioen storica
➡➡attività didattica rivolta ai bambini
📆📆 domenica 8 agosto ore 09:00
📌📌 Esperia – FR
👉 Informazioni e prenotazioni 👇👇👇


🟩🟩 Aspettando San Lorenzo – Note da Oscar, concerto gratuito
➡➡ un viaggio musicale attraverso le più belle melodie dal ‘900 ad oggi: Verdi, Puccini, Piovani, Morricone, Rota e molti altri
➡➡ M. Virgilio Volante (pianoforte) – M. Alessandro Minci (chitarra)
📆📆 lunedì 9 agosto ore 21:00
📌📌 Villa comunale Cassino
👉 Informazioni sul Green Pass e prenotazioni 👇👇👇

L’estate delle Meraviglie, gli eventi del prossimo weekend nel Parco

sabato 24 e domenica 25 luglio: “Impressioni della Storia”

Concorso fotografico: caccia al tesoro fotografica sul territorio, monumenti, luoghi e realtà paesaggistica

orario: 8:00 – comune di Ausonia e territorio limitrofo

Info e Prenotazione al n° 331 3124358 Referente Vittorio Piccolino

 

 


lunedì 26 luglio – “Arte Bianca e legame con la propria terra: Alessandro Lo Stocco si racconta”

Iniziativa culturale e naturalistica: Arte Bianca nell’antico mulino Mola della Corte, visite guidate al laghetto e intrattenimento musicale

orario: 11:00-13:00 / 19:30-22:00 – Monumento naturale Mola della Corte Settecannelle

Info e prenotazione al n° 340 4193359 Referente Capotosto Giuseppe

Ass. HoReCa Fondi Uniti

 

Disposizioni per il campeggio libero nel Parco Naturale dei Monti Aurunci

E’ indispensabile la preventiva autorizzazione scritta del Sindaco alle attività di campeggio in aree appositamente individuate.
Le attività possono essere autorizzate nel rispetto delle seguenti prescrizioni:
− Si potrà autorizzare il campeggio esclusivamente in aree appositamente individuate;
− ogni autorizzazione rilasciata dovrà avere una numerazione progressiva, ben visibile e riscontrabile sui luoghi di campeggio;
− la circolazione dei mezzi di rifornimento (regolarmente autorizzati), è consentita solo sulle strade asfaltate o in terra battuta presenti sul luogo;
− le autovetture dovranno essere parcheggiate su piazzole o slarghi presenti nella zona, e non dovranno pertanto sostare sul manto erboso;
− la dimensione dei gruppi di persone deve essere tale da evitare qualsiasi forma di assembramento e i gruppi di persone devono distare non meno di 300 mt. l’uno dall’altro, al fine di ridurre al minimo l’impatto sui luoghi interessati;
− la permanenza nella zona di campeggio non potrà superare i 15 giorni;
− ciascun gruppo dovrà essere dotato di mezzi idonei per lo spegnimento di incendi (badili e flabelli battifiamma);
− eventuali latrine, costituite da piccole buche, dovranno essere localizzate lontano da sorgenti, impluvi, doline e gestite gettando dopo ogni uso della paglia e dell’ossido di calcio per la disinfestazione. Al termine del campeggio, le buche dovranno essere colmate di terra ed il terreno circostante dovrà essere conguagliato e costipato;
− è severamente vietato il danneggiamento del soprassuolo boschivo;
− è severamente vietato disturbare gli animali selvatici e al pascolo;
− dovrà essere evitato assolutamente l’inquinamento delle acque, delle sorgenti e dei fontanili con detersivi ed altri prodotti inquinanti;
− è severamente vietato scavare canalette di gronda, fossi o altro intorno alle tende;
− le rocce anche quelle più piccole non vanno mai rimosse;
− è severamente vietato abbandonare rifiuti di qualsiasi tipo;
− la raccolta dei rifiuti è predisposta dal piano per lo smaltimento degli stessi, vigente nel Comune di appartenenza che prevede la raccolta differenziata;
− per cucinare, i gruppi dovranno utilizzare fornelli sopraelevati, posizionati in zone sicure, che dovranno essere spenti accuratamente dopo il loro utilizzo;
− sono vietati schiamazzi di qualsiasi tipo, radio e fonoriproduttori dovranno essere utilizzati con moderazione con l’ausilio di cuffie e/o a volume bassissimo;
− alla fine del campeggio dovrà essere dedicata particolare cura alla cancellazione di qualsiasi traccia di campeggio, con lo spirito di lasciare il posto in condizioni migliori di come è stato trovato;
− il campeggio dovrà essere svolto nel rispetto di tutte le altre eventuali regole, e in particolare della legge n. 394/91 “legge quadro sulle aree protette” e L.R. n.29/97 “Norme in materia di aree naturali protette regionali”;
− il campeggio dovrà essere svolto nel rispetto di tutte le misure precauzionali per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19.

Le autorizzazioni rilasciate, indicanti in maniera precisa il numero dei campeggiatori, il numero progressivo dell’area interessata, il responsabile di ciascun gruppo (di età non inferiore ai 18 anni) e il luogo esatto su mappa catastale dell’accampamento, dovranno pervenire a questo Ente Parco, prima dell’inizio del campeggio, affinchè siano attivate tutte le misure di tutela e di controllo.

“Estate nel Parco Aurunci”, gli eventi del prossimo weekend

17/07/2021 “In viaggio nella storia” Ass. LESTRIGONIA

18:30 Sito archeologico Appia Antica Itri/Fondi (Lt)

Info e Prenotazioni al n° 339 2217202, Referente Chiara Bocchino,

e-mail associazionelestrigonia@gmail.com

Visita guidata storico-naturalistica: alla scoperta dell’ Appia Antica, Regina Viarum, itinerario teatralizzato, personaggi in costume d’epoca

 

 


17/07/2021 “Vie degli Aurunci” LUCIA LO RUSSO

07:45 Borgo di Castellone Formia (Lt) “Referente: Lucia Lo Russo
Email: tourguidelucia@gmail.com
Tel./Whatsapp: +39/ 3406234872
Si prega di prenotare tramite messaggio whatsapp

” Escursione storico-naturalistica: dal borgo di Castellone a Santa Maria La Noce, vestigia romane e medievali, monastero di S. Erasmo, Torre di Castellone e il Teatro Romano

 

 


17 e 18 luglio 2021 “Natura(l)mente fiabe e burattini: in cammino verso il Festival della Fiaba” APS ARCIPELAGO 10:00 Piazza Municipio Campodimele (Lt)

Info e Prenotazioni al n° 331 1632532 Referente Giuseppe Errico agenziarcipelago@gmail.com

Rassegna artistico-culturale: Laboratori sulla Fiaba…un paese incantato

 

 

 

 


18/07/2021 “Natura nel Parco dei Monti Aurunci” OdV ANGELI dell’ AMBIENTE

09:00 Località Biviano Spigno Saturnia (Lt)

Info e Prenotazioni al n° 392 2464142

e-mail angelidellambiente@gmail.com Visite guidate storico-naturalistiche, alla scoperta dell’ Anello di Biviano e Fontana la Ripa.


18/07/2021 “Sentieri Letterari” ANDREA PATRIARCA

09:00 Convento Sant’Onofrio Campodimele (Lt)

Info e Prenotazione ai n° 333 1188161 / 327 0897299

Referente Andrea Patriarca Visita guidata storico-naturalistica: sentiero di Sant’ Onofrio e letture su Tommaso Landolfi

Dissesto geologico: avviato lo studio lungo il sentiero che porta all’Eremo di “San Michele”

Dissesto geologici, è iniziata da Formia la collaborazione tra l’Università di Napoli e il Parco Naturale dei Monti Aurunci

Il 24 giugno scorso ha preso l’avvio, lungo il sentiero che dal rifugio Pornito, a Formia, porta alla statua del Cristo Redentore, l’attività di campo a cura del DiSTAR (Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse) dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

effetti del dissestoL’attività si inquadra in una convenzione di ricerca sottoscritta nei mesi scorsi dal DiSTAR e dal Parco Naturale dei Monti Aurunci, con l’obiettivo di condurre uno studio geologico-tecnico sui dissesti di versante che minacciano la sicurezza del sentiero.

La prima ricognizione sul terreno ha consentito di identificare le principali tipologie di dissesto (crolli e ribaltamenti in roccia, colate/valanghe di detrito) che interferiscono, in molti tratti, con il sentiero, rendendone problematica la fruizione.

Lo studio affidato al DiSTAR porterà alla definizione delle condizioni di suscettibilità da frana e del conseguente rischio che caratterizza i luoghi d’interesse, in vista di successive azioni che l’Ente Parco intende intraprendere per la messa in sicurezza del sentiero.

Hanno preso parte al sopralluogo il Direttore dell’Ente Parco Giorgio De Marchis, il prof. Domenico Calcaterra Direttore del DISTAR, il dr. Diego Di Martire, il dr. Luigi Guerriero, la dr.ssa Miriam Limongiello e il dr. Benedetto Casale.

“Lo studio che sarà realizzato dal DISTAR in collaborazione con gli uffici dell’Ente Parco servirà ad individuare le azione da mettere in campo per la sicurezza del sentiero, nella fase successiva verranno coinvolti il comune di Formia e la comunità montana al fine di condividere il progetto e le modalità di intervento. Si tratta di un importante studio su un territorio vulnerabile”, è stata la dichiarazione del direttore del Parco, De Marchis.

Bando Estate 2021 nel Parco Naturale dei Monti Aurunci

Il 2021 dovrebbe essere, nonostante l’emergenza epidemiologica da Covid-19 ancora in atto, un anno significativo per la ripresa graduale delle attività in presenza, sebbene con nuove e diverse modalità di progettazione e realizzazione. Le Aree naturali protette, istituzionalmente caratterizzate dall’esistenza di ambienti naturali e culturali importanti, con un considerevole livello di conservazione di ecosistemi e con notevoli presenze storiche archeologiche, rappresentano i luoghi ideali per attuare in sicurezza, e generalmente all’aperto, un programma di attività che promuovano il territorio del Parco e delle Riserve Naturali e il rilancio di un turismo sostenibile.

L’Ente regionale Parco Naturale dei Monti Aurunci, nonostante il comprensibile periodo di incertezza progettuale dei prossimi mesi, intende raccogliere proposte da parte di diversi operatori per la realizzazione di attività finalizzate alla conoscenza e alla promozione del territorio delle aree protette regionali che gestisce.
Per questo motivo, e considerate le programmazioni realizzate negli anni precedenti, l’Ente Parco propone il programma “Estate 2021 nel Parco Naturale dei Monti Aurunci”. Un calendario di eventi e attività, da realizzare preferibilmente nei giorni festivi e prefestivi, fermo restando le attività seriali proposte periodicamente, e in concomitanza delle giornate di particolari ricorrenze internazionali e/o nazionali.

Le attività inserite nella programmazione dovranno essere uno strumento per far conoscere ai turisti e visitatori il territorio protetto gestito dall’Ente Parco e le zone limitrofe, scoprendone la natura, i paesaggi, gli aspetti storico-culturali, enogastronomici, archeologici, nel rispetto dell’ambiente e delle comunità locali. Al fine di permettere la condivisione di esperienze e punti di vista sullo sviluppo sostenibile del turismo nel territorio dell’Ente Parco e facilitare la collaborazione con l’Ente gestore, ai proponenti sarà richiesto di partecipare a incontri organizzati dall’Ente su piattaforme disponibili per video conferenze on-line, che potranno essere realizzati successivamente alla data di scadenza del presente Avviso.

Avviso

Modulo presentazione iniziative