Marco Delle Cese nuovo Presidente del Parco, via libera dalla Commissione Agricoltura

La commissione Agricoltura e Ambiente del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Valerio Novelli, nella seduta del 17 settembre ha dato il via libera a sette decreti di nomina relativi a nuovi presidenti di parchi e riserve naturali.
Tutti i pareri, non vincolanti, saranno ora trasmessi al presidente della Regione, Nicola Zingaretti, che adotterà i provvedimenti finali.

Tra i decreti che hanno ottenuto il parere positivo quello di Marco Delle Cese candidato a ricoprire l’incarico di Presidente dell’Ente Parco Regionale dei Monti Aurunci.

Avviso Pubblico per l’alienazione di un autocarro di proprietà dell’Ente Parco dei Monti Aurunci – Autocarro modello Tata Pick-up 2.0

Avviso Pubblico per l’alienazione di un autocarro di proprietà dell’Ente Parco dei Monti Aurunci
nr. 1 lotto
Autocarro modello Tata Pick-up 2.0 tdi 4×4 targa BT327CH

Scarica i documenti (PDF):
Avviso
Allegato 1 – Modulo Offerta
Allegato A – Immagini automezzo

Data scadenza: 10 ottobre 2018

Giornata regionale CAI in “Joelette” a Campello

Il CAI di Latina, per domenica 9 settembre, ha organizzato un’escursione aperta a tutti nel cuore del Parco, nella piana di Campello.

L’evento avverrà, grazie all’intervento di operatori appositamente formati, con l’ausilio di “Joelette“, ossia carrozzelle speciali, che permetteranno la partecipazione anche a persone con mobilità ridotta.

Il territorio del Parco conferma la propria duttilità e versatilità, rivelandosi adatto per la fruibilità di tutti e consentendo a ciascuno, a seconda delle sue inclinazioni, allenamento, fisicità, di trovare la propria dimensione o semplicemente di passare una giornata nella natura più incontaminata.

Sul sito del CAI di Latina è possibile visualizzare i dettagli dell’escursione .

Accertata la presenza del coleottero Sinodendron cylindricum

Durante lo svolgimento di survey esplorativi della fauna saproxilica, è stata accertata, in due siti nel territorio montano del comune di Spigno Saturnia, la presenza di Sinodendron cylindricum L.

Sebbene questo piccolo insetto, il cui ciclo larvale (4 anni) si svolge all’interno del legno marcescente di latifoglie, presenti uno stato di conservazione di minor preoccupazione (LC) secondo la lista rossa dei coleotteri italiani, la sua presenza nel territorio del Parco dei Monti Aurunci non era mai stata accertata.

Questa “scoperta” assume un valore di notevole importanza, rimarcando, ancora una volta, l’importanza della ricerca scientifica nelle Aree naturali protette, nonchè il fondamentale ruolo che esse svolgono per la conservazione degli habitat

Guardiaparco per un giorno, tra i ragazzi a Campello

In tutto il mondo ieri si è celebrata la “giornata dei rangers”, che in tante aree protette svolgono il lavoro di salvaguardia della natura, piante, animali e loro habitat, spesso anche con tanti rischi.

Sono stati in tanti a partecipare alla giornata del guardiaparco organizzata dal Parco nella pineta di Campello ad Itri. Molti bambini di ogni fascia d’età sono stati “guardiaparco per un giorno”, con varie attività organizzate dal personale del Parco dei Monti Aurunci, e con l’ausilio anche del personale del Parco Riviera d’Ulisse e del Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi.

La prima attività ha suscitato l’attenzione e la suggestione di tutti. I guardiaparco hanno fatto una dimostrazione di come si svolge il primo intervento in caso di incendio boschivo. A seguire hanno mostrato come viene effettuata la ricerca scientifica, dall’osservazione delle piante a quelle delle degli animali, la raccolta delle informazioni per la banca dati sulla biodiversità, e di come sia importante tutelare alcune aree dalle attività antropiche. E ancora attività di orientiring, lettura delle cartografie ed educazione ambientale.

Tanti giochi e tanto entusiasmo nei bambini ma anche negli adulti, che per un giorno sono stati “ranger”.

Una Giornata da Guardiaparco nel Parco dei Monti Aurunci

A Campello presso l’area pic nic del Parco Naturale dei Monti Aurunci si celebra il “World Ranger Day“. L’evento, organizzato dal Parco dei Monti Aurunci con la collaborazione del settore vigilanza del Parco dei Monti Ausoni, prevede lo svolgimento di attività rivolte a bambini, ragazzi ed adulti, e saranno incentrate sulla conoscenza specifica delle mansioni e delle attività quotidiane del “guardiano del Parco”.

L’evento si terrà martedi 31 luglio dalle ore 9:00 alle ore 14:00 nella Pineta di Campello, nel Comune di Itri (link di Google Maps) e si articolerà secondo il seguente programma:

a) raduno partecipanti, saluto del Direttore del Parco e del Responsabile del Servizio Vigilanza e Guardiparco

b) attività di prevenzione e lotta agli incendi 

dimostrazione di primo intervento con modulo AIB e flabelli su balle di paglia

c) attività di gestione e di ricerca naturalistica, programmi sulla fauna (censimenti, catture, abbattimenti e reintroduzioni) e sulla flora (tagli, potatura, piantumazioni e opere colturali)

osservazioni, reperti, nidi artificiali, fototrappole, bat box, presentazione poster sul bosco, sull’albero habitat

d) assistenza e guida ai visitatori

cartografia, carta dei sentieri, norme di comportamento, consigli (per questa attività è prevista un’attività ludica rivolta a bambini e ragazzi, sull’orientamento e l’uso della bussola)

e) consegna dell’attestato “Guardiaparco per un giorno”

Per info e prenotazioni: info@parcoaurunci.it tel. 0771598130

(*) la foto sulla home page “www.parcoabruzzo.it”

Salita al Monte

Mercoledì 11 luglio in occasione della ricorrenza della festa di San Benedetto la Fondazione dedicata al Santo organizza la settima edizione della “Salita al Monte”, un pellegrinaggio, da Cassino a Montecassino, che vuole richiamare alla memoria le passate tradizioni e ridare vita alle antiche usanze. Come sempre in queste occasioni il Parco dei Monti Aurunci è ben lieto di collaborare con la Fondazione sia rendendo agibili i sentieri, assicurandone la messa in sicurezza, sia riconoscendo all’iniziativa il proprio patrocinio.

Mietitura tradizionale di grani antichi nel Vivaio del Parco

E’ stata una mattinata d’altri tempi, una mattinata della “tradizione”, quella del 29 giugno nel Vivaio del Parco a Itri. Gli operatori del Parco hanno mietuto con i falcetti la parcella di grano “Serena”, un grano tenero, antico, recuperato grazie all’impegno ed alla passione degli addetti del Vivaio. Un momento di festa per chi, quotidianamente, si occupa di tutela e salvaguardia della biodiversità.

Wolf Citizen, cittadinanza attiva alla scoperta del Lupo

La presenza del Lupo sui Monti Aurunci, un tema che è tornato di grande attualità recentemente.  Da un lato grazie all’impegno ed alla passione di naturalisti e cittadini, dall’altro dalle aziende zootecniche locali per le problematiche relative alla convivenza tra la fauna selvatica e quella domestica.

In questa direzione risulta assolutamente importante sostenere le iniziative di diffusione della conoscenza delle esigenze ecologiche di questa specie tra i cittadini che vivono nel comprensorio del Parco.

Per questo l’Ente Parco sostiene i progetti come Wolf Citizen, che si terrà il 30 giugno a Maranola, a partire dalle ore 15.30, che rappresenta un punto avanzato e innovativo per diminuire il divario tra l’esigenza di tutelare una specie già protetta da politiche nazionali e comunitarie, e i cittadini e gli operatori locali, con l’obiettivo di favorire la coesistenza fra il lupo e le diverse situazioni di ordine economico e sociale presenti nei 20.000 Ha del Parco.