Pontecorvo: inaugurata ieri la nuova area fitness del Parco Monti Aurunci

Ieri martedì 22 marzo 2022 alle ore 10:30 in Piazza Giovanni Paolo II a Pontecorvo si è svolta l’inaugurazione dell’Area Fitness/Playground dell’ente Parco Naturale Monti Aurunci.
Un’area attrezzata per praticare attività e giochi all’aria aperta, realizzata nell’ambito del progetto regionale “Sport a 360°”.
Hanno partecipato all’evento il Presidente del Parco Naturale dei Monti Aurunci Marco Delle Cese, il Direttore Giorgio De Marchis, il Sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo e l’Assessore allo Sport e Strutture sportive Gianluca Narducci.
«Quella di oggi è una giornata molto importante perché si inaugura quest’area attrezzata che consentirà, a chiunque lo vorrà, di poter praticare attività fisica all’aperto – dichiara il Presidente dell’ente Parco Monti Aurunci Marco Delle Cese.
È una zona che abbiamo curato nei minimi particolari pensando non solo agli appassionati dello sport, ma anche a chi desidera trascorrere semplicemente dei momenti all’aperto in aree sicure e attrezzate. Anche la data non è casuale, nel secondo giorno di primavera abbiamo scelto di aprire questa zona come segno di buon auspicio per tutti.”
L’ area fitness è stata possibile grazie ad un finanziamento di 120.000,00euro della regione Lazio rivolto alle aree naturali protette.
Il progetto rientra in una più ampia iniziativa dell’ente che ha portato alla realizzazione di ben tre aree dedicate al fitness outdoor e alle attività ludiche per bambini.
La prima ad essere stata inaugurata nel mese di gennaio ad Itri è stata l’area fitness adiacente il vivaio dell’Ente Parco.
Ora è la volta di Pontecorvo e chiuderà infine il cerchio l’area playground nel comune di Pico.
Il fine del progetto ammesso a finanziamento era quello di dotare il comprensorio di aree per attività ginnica all’aperto e di un piccolo spazio giochi bambini ad uso della cittadinanza, perché ubicate in prossimità di centri urbani o di aree già adibite ad attività sportive.
Questo spazio dedicato allo sport vuole contribuire all’interpretazione corretta del ruolo che l’essere umano deve avere con la natura, che viene valorizzata al meglio nelle Aree Protette.
Il valore e l’utilità di questo progetto ecosostenibile è di avvicinare l’uomo alla natura e rappresenta un aiuto completo alla promozione e al rafforzamento di quella cultura ecologica necessaria a vivere piacevolmente in sintonia con essa.
Se lo sport viene praticato all’aria aperta e in un ambiente naturale, assume ed amplifica tutte le diverse componenti della sua valenza educativa e di svago.
“Veniamo da due anni molto difficili dove abbiamo dovuto trascorrere interi periodi in casa evitando ogni contatto con l’esterno a causa dell’emergenza sanitaria – ha dichiarato il Presidente Marco Delle Cese – Oggi speriamo che l’apertura di questa zona sia il preludio di molte giornate da poter trascorrere all’aperto insieme alle altre persone. Queste aree fitness, chiamate anche play group, sono molto richieste e a livello nazionale c’è un vero e proprio boom per la loro creazione. Come Parco dei Monti Aurunci abbiamo voluto rispondere a questa esigenza e, nell’ambito del progetto regionale “Sport a 360°”, abbiamo dato il via alla creazione di queste zone nelle aree del Parco. Un progetto che continua nel filone della valorizzazione del nostro territorio iniziato qualche mese fa con l’inaugurazione dell’ostello “Ossigeno” e che oggi continua con l’apertura delle aree fitness».

5 edizione della XCP dei Lupi – Parco dei Monti Aurunci

I lupi degli Aurunci non si arrendono mai, questo un po’ il motto che sostiene la 5 edizione della XCP dei Lupi – Parco dei Monti Aurunci, gara di valenza nazionale (ID gara 157049), che malgrado la situazione di emergenza sanitaria che ci vede tutti coinvolti, si terrà il 18 aprile 2021 come sempre nella suggestiva cornice del borgo di Pico (FR) e del territorio dei Monti Aurunci, comprensorio montano che lo circonda.

L’edizione di quest’anno vanta una caratura nazionale pertanto la partecipazione degli atleti potrà avvenire anche spostandosi da altre regioni, salvo restrizioni agli spostamenti dell’ultimo momento.

Il percorso di gara quest’anno vedrà una variazione al tema, con tragitti rinnovati per rendere sempre nuova una competizione che ogni anno vede partecipare numerosissimi atleti da tutta Italia.

Il tracciato infatti consisterà in un circuito di 40 km e 1600 mt di dislivello, ovviamente non mancheranno single track e difficolta tecniche per mettere alla prova gli atleti, come al solito non sarà una passeggiata!

Un substrato di terra compatta ma al contempo ricco di rocce affioranti, richiede abilità tecniche e di equilibrio nonché robusti pneumatici con buon grip in grado di sapersi adattare alle repentine variazioni del terreno che si affronta lungo il percorso.

Per tutti gli interessati le iscrizioni possono avvenire tramite il sito web di Endu www.endu.com al costo di € 25.00, importo che sarà rimborsato in caso di annullamento della competizione per motivi legati esclusivamente all’emergenza sanitaria COVID19, annullamento che sarà eventualmente comunicato su tutti i canali di comunicazione dell’ASD MTB Pico.

Per chi avesse già l’abbonamento al circuito Terre Ciociare 2020, si ricorda che la stessa iscrizione rimane valida a tutti gli effetti e pertanto non è necessario ripetere nuovamente la procedura.