Stampa questa pagina

Sentiero didattico S. Arcangelo

Il Percorso

Questo percorso didattico a tappe segnalate è stato realizzato per aiutare i più giovani a conoscere e apprezzare i molti degli aspetti caratteristici del Parco dei Monti Aurunci.
Stando ben attenti potrete scoprire i segreti piccoli e grandi della natura di questi luoghi e con attenzione potrete accorgervi di non essere soli: anche gli animali che popolano questo ambiente saranno interessati dalla presenza umana sin dal omento dal momento in cui siete arrivati. Se sarete rispettosi delle loro abitudini, loro vi permetteranno di osservarli.
Lungo il percorso troverete degli strumenti per imparare in modo pratico ed efficace le caratteristiche delle piante e degli animali del nostro Parco. Utilizzarli con rispetto e riporli al loro posto sarà di utilità a qualcun altro che, come te, rispetta gli altri e la natura!

 

scarica la brochure del percorso

 

Breve storia dell’Orto Botanico

L’Orto Botanico, dedicato a Francesco Notarianni, illustre medico e botanico nato a Lenola nel 1759, è la prima tappa di un breve ma piacevole percorso che ti porterà alla scoperta del fascino della natura attraverso semplici organismi o aspetti di questo particolare territorio. La foresta demaniale di Sant’Arcangelo offre, infatti, l’occasione di osservare piante, animali, rocce e paesaggi tipici del Parco attraverso una piacevole passeggiata, adatta a persone di qualsiasi età, con la possibilità di fermarsi per una allegra merenda nell’area pic-nic. All’interno dell’Orto botanico potrai osservare e conoscere la maggior parte delle essenze arboree e arbustive del nostro territorio, da quelle tipiche della macchia mediterranea a quelle che caratterizzano i boschi di latifoglie. L’orto botanico, realizzato negli anni ’90, è stato recentemente sistemato dalla XVI Comunità montana e dal Parco Regionale dei Monti Aurunci. Le nuove piante messe in posto sono state ottenute, dal Vivaio del Parco, attraverso la raccolta e il trattamento di semi di piante locali, quindi meglio adattate al nostro clima e al tipo di suolo presente, in modo da rispettare le caratteristiche morfologiche della flora di questo territorio, preservarne la ricchezza genetica e tutelare la sua peculiarità.

 

Come arrivare all’orto botanico:

 

  • da località Taverna di Campodimele: nei pressi della stazione di servizio è presente un bivio che conduce in località “le Crocette”, di qui prendere la strada che scendendo conduce a Fondi; all’interno della prima curva a gomito, è presente una sbarra che impedisce l’accesso ai veicoli, qui parcheggiare l’auto e proseguire a piedi (circa 3 km) fino all’Area Picnic dove inizia e termina l’anello del percorso didattico.

 

  • da Fondi (LT): strada provinciale  “le querce” che da Fondi (LT) conduce a Campodimele (LT), prima di arrivare in località “le crocette “all’interno dell’ultima curva a gomito, è presente una sbarra che impedisce l’accesso ai veicoli, qui parcheggiare l’auto e proseguire a piedi (circa 3 km) fino all’Area Picnic dove inizia e termina l’anello del percorso didattico.

Allora … zaino in spalla e buona passeggiata!

Se ti serve aiuto o vuoi segnalarci qualcosa di importante chiamaci!